Arabic AR English EN French FR German DE Italian IT Portuguese PT Russian RU Spanish ES

Category: NEWS

Prof.ssa Grazia Dormiente, Presidente del Comitato TCW, Ufficiale dell’ordine al merito della Repubblica Italiana

Oggi, 3 Maggio 2021, la Prof.ssa Grazia Dormiente – Presidente del Comitato Scientifico di TCW – riceverà le onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”  conferite dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

Studiosa di Etno antropologia, nel 1972 ha ideato e realizzato, con i soci dell’Associazione Culturale “S. A. Guastella” di Modica, il Museo Ibleo delle Arti e Tradizioni Popolari, ubicato nel Palazzo dei Mercedari di Modica del quale ha completato la delicata operazione di riallestimento in vista della sua imminente apertura al pubblico.

La studiosa ricopre attualmente la carica di Presidente dell’Associazione “Giorgio La Pira – spes contra spem” di Pozzallo, movimento culturale che promuove iniziative e manifestazioni per la conoscenza e la divulgazione del pensiero e dell’opera del pozzallese Giorgio La Pira. Nel 2010, nominata Direttore Culturale del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, ha guidato l’equipe che ha condotto la ricerca archivistica documentando l’inedita presenza di cioccolatieri a Modica sin dal 1746. Nel 2014 con Ignazio Abbate Sindaco di Modica e  Nino Scivoletto, direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, inaugurano  il Museo del Cioccolato di Modica, ubicato nel Palazzo della Cultura e nella sezione animata in Via Grimaldi 28 con la riproposizione del “Dammusu ro ciucculattaru” e della settecentesca lavorazione del Cioccolato a Modica.

Nel 2019 – su proposta del Presidente dell’Associazione Europea TCW Antonino Scivoletto- viene chiamata a guidarne il Comitato Scientifico, per la redazione del Dossier per il riconoscimento dell’Itinerario Culturale Europeo “La Via del Cioccolato; Gli altri componenti del Comitato: Giorgio Calabrese (Università del Piemonte Orientale di Alessandria , Torino e Messina); Gian Carlo di Renzo (Università degli Studi di Perugia); Massimo De Giuseppe (Università IULM – Milano); Vincenzo Russo  (Università IULM -Milano); Filippo Grasso (Università di Messina); Alexis Verdú Iborra (Università di Alicante); Roberta Garibaldi (Università di Bergamo).

Nel 1995 a Grazia Dormiente fu conferita l’onorificenza di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica” dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro- su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri.

Di seguito le più recenti  pubblicazioni della Prof.ssa
*Oggetti senza gloria, Edizioni Nemapress, 2013
*Grazia Dormiente, G. Leone, Modica storia del suo cioccolato, Gribaudo 2015
*Quasimodo e La Pira -l’operaio dei sogni e l’operaio del Vangelo, Prova d’Autore, 2016
*Ibleide: memorie e sguardi, Prova d’autore,2018
*Grazia Dormiente, Massimo Assenza, Pozzallo in dialogo con il mare, Edizione Comune di Pozzallo, 2019
*Il Cioccolato di Modica IGP, Edizioni AMUCIMO, 2019
*G. Dormiente –M. Assenza, I tesori della Chiesa Madre Madonna del Rosario,2019
*Il corale grazie ai Pozzallesi d’America, (a cura) Edizione Comune di Pozzallo, 2019
*Versi golosi e suoni musicali, Edizioni AMUCIMO, 2020
*Scritti a margine, Prova d’Autore,2020
*Madonna Vasa Vasa, Grafiche Santocono,2021
*Il senso dei luoghi quotidiani- campo, casa, bottega, strada, porto, festa, Martorina Editore, 2021

The Chocolate way si candida quale Itinerario Culturale Europeo

Il 19 marzo  la Direzione delle vie culturali del programma del Consiglio d’Europa “Cultural Routes” , rappresentata da Stefano Dominioni- Director at European Institute of Cultural Routes, Council of Europe- e dalla dottoressa Carolina Clark Project Manager, European Institute of Cultural Routes, ha incontrato i rappresentanti di “Chocolate Way”- progetto di itinerario culturale europeo legato al cioccolato.

L’incontro è stato l’occasione per discutere lo stato attuale di sviluppo della rete in vista della presentazione della domanda di certificazione “Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa”.

L’Associazione TCW rappresentata dal Presidente Nino Scivoletto e dal presidente del Comitato Scientifico Grazia Dormiente, si è avvalsa della assistenza della dottoressa Emanuela Panke, nella qualità di Esperta/consigliera della Associazione.

The Chocolate Ways è un itinerario culturale che attraversa città d’arte e capitali europee del cioccolato e i distretti produttivi artigianali di cioccolato evidenziando i valori fondamentali del Consiglio d’Europa: diritti umani, democrazia culturale, diversità culturale e identità europea, dialogo, scambio e arricchimento reciproco oltre i confini e secoli.

In tale direzione è auspicata la collaborazione con la rete degli itinerari europei già riconosciuti con particolare riferimento a quelli del settore enogastronomico.
Significativo il ruolo del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, membro dell’Associazione, che può vantare già un riconoscimento europeo per il suo cioccolato , primo ed unico cioccolato IGP.

È stata l’occasione per anticipare l’attività del Comitato Scientifico, i cui componenti accademici, hanno già avviato rapporti di collaborazione con le principali Università europee, nonché l’allargamento ad altri Paesi, fra i quali Croazia , Georgia e Ungheria.
Il Comitato Scientifico, che registra la partecipazione degli Accademici Giorgio Calabrese, Vincenzo Russo, Massimo de Giuseppe, Gian Carlo Di Renzo, Filippo Grasso, Alexis Verdù, si arricchisce ora della presenza di Roberta Garibaldi- Università di Bergamo, Economia e gestione delle imprese e insegnamenti di Marketing ed Economia e gestione imprese turistiche.

Il Presidente Scivoletto ha,  inoltre, annunciato l’avvio di una interlocuzione con il Ministero dei Beni Culturali, attraverso il quale creare una rete di collaborazione istituzionale fra i Paesi membri della Associazione con l’obiettivo di supportare la candidatura dell’itinerario.

 

Cioccolato attrattore culturale e turistico in Europa: il comitato scientifico di The Chocolate Way è operativo

Perugia 13 febbraio 2021

Insediato il Comitato Scientifico della Associazione The Chocolate Way, la prima rete internazionale che celebra la cultura, la tradizione e la storia del cioccolato in Europa

Presieduto dalla Prof.ssa Grazia Dormiente, il comitato scientifico è l’organismo preposto alla elaborazione delle linee guida per la presentazione del Dossier per il riconoscimento dell’Itinerario Culturale Europeo “La Via del cioccolato”.

Il Comitato Scientifico potrà avvalersi , quale consulente, della Dott.ssa Emanuela Panke, esperta in materia, e in atto Presidente dell’Itinerario Culturale Europeo, Iter Vitis, Itinerario del Vino del Consiglio Europeo.

Il Comitato Scientifico risulta composto dal Prof. Gian Carlo Di Renzo (ISCHOM, Università di Perugia), dal Prof. Giorgio Calabrese (Università di Alessandria, Messina e Torino), dal Prof. Vincenzo Russo (Università IULM – Milano), dal Prof. Filippo Grasso (Università di Messina), dal  Dott. Alexis Verdù (Direttore del TDC di Alicante), dal Prof. Massimo De Giuseppe (Università IULM- Milano).

Gli illustri componenti il Comitato Scientifico hanno confermato la loro partecipazione al Comitato, e, nell’ambito delle loro specifiche competenze, si sono dichiarati disponibili a creare le condizioni per una valutazione positiva del Dossier da parte del Consiglio Europeo.

“Da clinico, ha dichiarato il Prof Giorgio Calabrese chiaramente non sono in grado di sostenervi con la storicità, però sono al vostro fianco in questo obiettivo, pronto ad imparare e a supportarvi in ciò che è di mia competenza”.

Il Prof. Vincenzo Russo ha dichiarato: “Nella costruzione del piano di lavoro, è importante mettere in pista e valorizzare i collegamenti europei per un settore quello  gastronomico a me caro.  E mia intenzione Io potrei riuscire a coinvolgere 30/40 ragazzi che possono lavorare sulla comunicazione”.

Da Messina il Prof. Filippo Grasso ha aggiunto :  “Ormai il viaggio è un’esperienza culturale, non è uno spostamento di massa. Il viaggiatore sceglie una destinazione e la vuole vivere appieno. Non basta fare un progetto sulla sostenibilità, avremo bisogno di supporti. La mia università è disponibile a sostegno di The Chocolate Way”.

Il mio contributo, ha dichiarato nel suo intervento il Prof. Massimo De Giuseppe, sarà più legato al contesto extraeuropeo. Con il contributo del Messico, stiamo lavorando alla produzione di un film dedicato alla storia del cacao e del cioccolato. Il lavoro che stiamo facendo parte da Modica e torna alle zone d’origine e coinvolge antropologi, sociologi, archeologi. È mio impegno coinvolgere le università di Madrid e di Santiago de Compostela.  Per quanto riguarda l’Italia, inoltre, abbiamo un patrimonio di codici,  per esempio il “Codice Fiorentino”, ma anche il “Codice di Madrid”, quello “Vaticano”, e in quasi tutti quelli che compaiono in Europa, sia di matrice Azteca che Maya, ci sono riferimenti al cacao, e questi sono elementi che si possono usare per la costruzione dell’itinerario”.

“Ringrazio l’opportunità che mi date, ha esordito il Prof. Gian Carlo Di Renzo , io mi occupo di salute e di cacao. Voglio che il mio contributo consista nel dare la scientificità del cacao come sostanza vantaggiosa alla salute: questo deve far parte del tema dell’itinerario. Ricordiamo che il cacao era usato come medicamento. Bisogna ricordare di costruire un tema non solo educativo, ma di far vedere che c’è un’etica ambientale nell’uso alimentare del cacao”.

Emanuela Panke, esperta e consulente della Associazione ha dichiarato:  È indiscutibile il valore culturale del cioccolato, ed il  nostro fine è il riconoscimento Europeo e qui, per il Consiglio d’Europa sono imprescindibili gli elementi di politica, sostenibilità e diplomazia. Sarà importante dimostrare che le tematiche sono trattate concretamente, per esempio, potremmo dimostrare che nell’itinerario vi è la presenza di paesi che hanno avuto problemi politici e dove la cultura ha giocato un ruolo fondamentale. Ringrazio l’Associazione TCW per l’opportunità offertami e assicuro il massimo dell’impegno al fianco del Presidente del Comitato Scientifico , per centrare l’obiettivo del riconoscimento”.

“Grazie amici, ha dichiarato Grazia Dormiente, mi fa molto piacere che, per quanto riguarda il cioccolato, i componenti di questo Comitato Scientifico abbiano delle competenze ben specifiche. Preparare un itinerario europeo significa mettere a fuoco elementi che lo rendano non solo turistico, ma anche culturale. Insieme, dobbiamo pianificare e percorrere questo viaggio. Sulla base delle direttrici concordate con il Presidente Scivoletto. Di fondamentale importanza è l’inserimento all’interno dell’itinerario di musei europei, ma anche di biblioteche e archivi e di tutte quelle istituzioni culturali che possono apportare un arricchimento culturale. L’Italia, dopo la Spagna e il Portogallo, è il paese dove è giunto il cacao e si è sviluppato il cioccolato. Si tratta di trasformare, e in questo voi avrete molti più strumenti di scrittura, il turismo culturale in creativo”.

Il Presidente Nino Scivoletto ha ringraziato i componenti del Comitato Scientifico ed augurato loro un proficuo lavoro assicurando che l’Associazione possiede tutti i requisiti per centrare finalmente l’obiettivo del riconoscimento dell’Itinerario Culturale Europeo. “Il mio impegno è volto a premiare così l’impegno  dei soci fondatori della Associazione che può vantare il sostegno di :  Camera di Commercio di Torino, CCIAA di Cuneo, CCIAA del Sud Est della Sicilia, CCIAA di Perugia e CCIAA di Teramo, quello autorevole dell’Unioncamere , della CNA Nazionale e del Comune francese di Castellet.

Fondamentale , fra i soci  privati, l’apporto del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, del Consejo Regulador Igp Jijona y TDC – Produttori di Torrone e Cioccolato di Alicante, di Seventy% di Martin Christy, del Regno Unito e di Tubinghen città della Germania.”

THE CHOCOLATE WAY, COMPLETATA LA COSTITUZIONE DEGLI ORGANI ESECUTIVI DELLA ASSOCIAZIONE

Assemblea prima e  Consiglio Direttivo poi, hanno completato la costituzione degli organi esecutivi della Associazione europea The Chocolate Way. Dopo la nomina a Presidente di Nino Scivoletto, Direttore del Consorzio di Tutela del cioccolato di Modica IGP, eletti i tre vicepresidenti nelle persone di : Federico Moncunill, Secretario General en Consejo Regulador IGP, Jijona y Turrón de Alicante (Spagna); Dominique Blanc Guillermou rappresentante del Comune di Le Castellet (Francia); Mirco della Vecchia, Presidente di Cna Alimentare (Italia). Eletta alla unanimità Presidente del Comitato Scientifico la Professoressa Grazia Dormiente.

Il Presidential Board è inoltre composto dal  Past President  Martin Christy, , Fondatore di Seventy% – Awards Director presso International Chocolate Awards  (Regno Unito)-Nella foto con il Presidente Scivoletto alla manifestazione Dolci Portici a Torino ;  dal Presidente del Comitato Scientifico, Grazia Dormiente, Direttore Culturale del CTCM (Italia).

Deliberata l’ammissione della CCIAA di Teramo e la conseguente nomina nel Consiglio Direttivo del Presidente Gloriano Lanciotti. Sale così a  cinque il numero delle Camere di Commercio presenti nella Associazione: Torino Lab. Chim., rappresentata da Paolo Vittone; Perugia, da Giorgio Mencaroni; Cuneo, da Patrizia Dalmasso; SUD EST SICILIA , Pietro Agen; cui si aggiunge la Unioncamere, socio fondatore, rappresentata da  Amedeo  Del Principe.

L’Assemblea e il Direttivo hanno dato mandato al Presidente di elaborare una proposta di modifica dello Statuto, anche al fine di armonizzarlo ai contenuti del regolamento del  Logo Document, prima della sua definitiva approvazione.

Confermata la volontà  dell’Associazione di perseguire l’obiettivo prioritario  della certificazione di Itinerario Culturale Europeo , per il quale il Presidente è stato incaricato di prendere contatto con Stefano Dominioni, Director at European Institute of Cultural Routes, Council of Europe, per la formulazione del nuovo Dossier di candidatura.

Confermato l’interesse per la registrazione del marchio Tradizione Dolce Europa, che servirà per identificare le produzioni dolciarie di tutti i Paesi europei. A tal fine è stato deciso di convocare in autunno a Bruxelles gli Stati Generali del Dolce, una iniziativa alla cui organizzazione è stato richiesto di assumerne la guida alla Unioncamere. Agli Stati Generali del Dolce saranno invitati a partecipare i rappresentati delle Istituzioni nazionali, regionali e territoriali dei distretti produttivi dolciari europei, nonché i Consorzi di Tutela della categoria Pasticceria e Cioccolato di cui al Reg. (UE) 1151/2012. Indispensabile – dichiara Scivoletto – il coinvolgimento della Fondazione Qualivita, di Origin Italia e Origin Europa, per la loro specifica competenza in materia di produzioni europee di eccellenza, nonché di CNA Nazionale.

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DIRETTIVO 25/06/20

Il Consiglio Direttivo della Associazione Europea “The Chocolate Way” si è riunito oggi 25 giugno 2020 a Modica, presieduto da Nino Scivoletto.

Prima riunione dopo la nomina di Scivoletto alla guida della Associazione TCW composta da  sette Associati Istituzionali: Unioncamere; Laboratorio  Chimico Cciaa Torino; Cciaa Perugia; Cciaa Cuneo; Cciaa Sud Est Sicilia; Municipalité De Castellet ;Cciaa Teramo.

Sei Associati Ordinari : Tuebingen Erleben Gmbh; Consorzio Tutela Del Cioccolato Di Modica; Asociacion De Fabricantes De Turron Derivados Y Chocolate De La Comunidad De Valencia; Seventy%; Cna; Consejo  Regulador Indicaciones Geográficas Protejidas.

Mentre per effetto della adozione del Logo della Associazione Dodici Associati Aggregati: Ischom; Melange; Dulcinea; Vetusta; L’artigiano Perugino; Dorte’s Torten & Marzipan-Atelier & Café-Bar; “Konditorenmeiste Cornelia & Florian Mangold GbR”; Pasticceria Agnese (Dell’Agnese Giovanni); Stadt Kraichtal Mitgliedsbeitag ; Bertolino; BPE Cioccolato; ChocoFest.

La riunione  si è svolta tramite piattaforma Zoom.

Il Presidente Scivoletto ha illustrato le linee guida della sua presidenza ponendo l’attenzione sul rilancio del progetto di Itinerario Culturale Europeo , principale obiettivo della Associazione, per il raggiungimento del quale ha auspicato il coinvolgimento, oltre che dei soggetti già presenti nella Associazione, in rappresentanza di cinque Paesi europei (Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito), del Sistema Camerale Europeo, attraverso Assocamere, accogliendo la proposta del Consigliere Amedeo del Principe di Unioncamere.

In programma una missione a Bruxelles per incontrare il Presidente del Consiglio Europeo Davide Sassoli e presentargli il nuovo Dossier.

Il Presidente Scivoletto, atteso che il Dottore Filippo Pinelli ha rassegnato le dimissioni da responsabile del progetto ha espresso i ringraziamenti personali, e facendosene interprete, anche di quanti hanno apprezzato l’impegno da egli  profuso in questi anni per la costituzione della Associazione, fin dalla stesura della “Carta di Modica” del 2012, documento dal quale l’Associazione  ha preso l’avvio.  Al Dottor Filippo Pinelli, riconosciuto esperto in materia, il Presidente ha chiesto  formalmente di assicurare la sua generosa assistenza per il rilancio del progetto di Itinerario, contribuendo a riannodare i rapporti con le competenti Istituzioni europee, auspicando che si creino le condizioni per un suo inserimento negli organi di governo della Associazione .

Il Consiglio Direttivo ha nominato  primo Vicepresidente nella persona di Federico Moncunill (nella foto con Nino Scivoletto a Modica nel dicembre 2018), rappresentate del Consejo  Regulador Indicaciones Geograficas Protejidas, gli altri due Vicepresidenti designati Mirco della Vecchia per la CNA e Dominique Blanc Guillermou per il Comune di Castellett, saranno nominati dopo che  l’Assemblea, prevista per il 20/21 Luglio, avrà provveduto alla elevazione del numero dei componenti il Consiglio Direttivo, dagli attuali nove, a 12 componenti. Tale modifica consentirà l’ingresso nel Consiglio Direttivo anche della Camera di Commercio di Teramo che ha aderito alla Associazione nel corrente anno 2020.

Il Consiglio ha esaminato la proposta di costituire, in collaborazione con CNA, Qualivita e AICIG un format capace di mettere in relazione  un circuito di eventi,  in grado di promuovere, in maniera adeguata, il settore dolciario  esaltando le tipicità e le produzioni già riconosciute dai marchi di riconoscimento di qualità territoriale. Il Consiglio rispetto alla registrazione del marchio Tradizione Dolce Italia, attesa la natura europea della Associazione, ha dato mandato al Presidente di avviare gli opportuni contatti per un format europeo con la denominazione Tradizione Dolce Europa.

Il Consiglio Direttivo ha infine approvato la proposta del Presidente  Scivoletto di nominare quale  Presidente del Comitato Scientifico la Professoressa Grazia Dormiente, la cui nomina sarà ratificata in occasione della prossima Assemblea del 20/21 luglio.

In tale   occasione la Dormiente presenterà i componenti del Comitato Scientifico costituito dalle più importanti figure di esperti in Europa, responsabili per competenza nei vari campi previsti dalle attività contenute nelle finalità dello statuto della Associazione ossia:

Esperto in ambito storico-antropologico;  Esperto in ambito tecnico-produttivo;  Esperto in cooperazione sociale ed economica extra Unione Europea;  Esperto in marketing e Comunicazione;  Esperto in relazioni diplomatiche per i rapporti con le Istituzioni Europee;  Esperto in Regolamentazione e disciplinari merci e certificazioni alimentari Europei; Esperto in standard qualitativi del cioccolato e di qualifiche specifiche ; Esperto in allestimento tematici culturali; Esperto in ricerca medico-scientifica.

Alla riunione hanno partecipato oltre al Presidente Nino Scivoletto – Consorzio Cioccolato di Modica IGP, Amedeo  Del Principe – Unioncamere, Paolo Vittone  – Laboratorio – Chimico Cciaa Torino, Patrizia Dalmasso – Cciaa Cuneo, Sofia Roussou – Tübingen E. Gmbh, Alexis Verdù – Consejo Regulador Igp Jijona.

Presente il Revisore Dott. Francesco Maria Perrotta.

Explore Modica and its Chocolate!

           Explore Modica

 

 

 

Italia Modica 02-20

 

Riapre il Museo del Cioccolato di Modica. Accesso gratuito per tutto il Personale Sanitario dell’intero territorio nazionale impegnato per combattere il COVID19

Giovedì 11 giugno alle ore 10.00, dopo cento giorni di chiusura, riapre al pubblico il Museo del cioccolato di Modica. La direzione del Museo ha stabilito nuove regole per affrontare la ripartenza nel quadro della emergenza Covid 19.

Per accedere al Museo occorrerà prenotare la visita via WHATSAPP al numero 347 4612 771 o via mail all’indirizzo museo.cioccolatodimodica@gmail.com .

Gli accessi saranno contingentati a fronte di una capienza massima di 20 persone.

Per accedere sarà obbligatorio indossare la mascherina a copertura di naso e bocca. La mascherina andrà indossata per tutta la durata della visita e sarà necessario osservare la misura minima di 1 metro di distanziamento.

La Direzione del Museo, d’intesa con il Sindaco di Modica Ignazio Abbate, ha deciso, in segno di gratitudine per il lavoro svolto durante questo periodo di emergenza coronavirus,  l’ingresso gratuito per medici, farmacisti, infermieri, personale tecnico e sanitario ausiliario in servizio presso le strutture sanitarie pubbliche e private del territorio nazionale italiano.

Ingresso gratuito anche per gli operatori della Sanità Militare dell’Esercito e per il personale della Protezione civile.

Alla giornata di riapertura presenzieranno: il Generale di Divisione Maurizio Angelo Scardino, Comandante Militare dell’Esercito in Sicilia, il Sindaco Ignazio Abbate, l’Assessore alla Cultura Maria Monisteri, sarà l’occasione per illustrare i risultati della campagna “Insieme per la solidarietà”, voluta dall’Esercito e organizzata in collaborazione con il Consorzio di Tutela del cioccolato di Modica IGP e il Centro Siciliano Sturzo.

Gli ospiti saranno accolti dallo staff al completo del Museo e dal Direttore Culturale del Consorzio del Cioccolato di Modica Grazia Dormiente.

Gli orari di apertura del Museo sono i seguenti:

martedì/sabato ore 10:00 – 14:00 | 16:00 – 20:00;

domenica ore 10:00 – 13:00.

Lunedì apertura a richiesta di gruppi, minimo dieci persone . (Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura).

Da Modica all’Europa, italiano guida The Chocolate Way

Al vertice Scivoletto, direttore Consorzio cioccolato Modica Igp

– Vertice italiano per “The Chocolate Way”, rete internazionale che celebra la cultura, la tradizione e la storia del cioccolato in Europa: il nuovo presidente è Nino Scivoletto, direttore generale del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica Igp.

La designazione è avvenuta in occasione dell’Assemblea generale del network europeo. Sviluppatosi come ‘Itinerario del Cioccolato culturale Europeo, The Chocolate Way è un viaggio attraverso l’Europa in cui i cittadini e i visitatori possono sperimentare il ruolo unico che le abilità e l’inventiva europee hanno giocato nel mondo del cioccolato.

“The Chocolate Way”, con l’obiettivo di promuovere e mettere in collegamento i distretti storici europei del cioccolato di alta qualità e supportare le pratiche etiche nella filiera del cioccolato, conta su quarantadue soci, sei istituzionali (UnionCamere, Cciaa del Sud Est, Cuneo, Perugia e Torino, Comune di Le Castellet-Francia) e cinque partner ordinari (Consorzio di Tutela del Torrone e del cioccolato della Comunità Valenciana, Consorzio di Jijona e del torrone di Alicante, Consorzio del Cioccolato di Modica Igp, Cna Alimentare e Chocofest).

“The Chocolate Way – sottolinea Nino Scivoletto – persegue obiettivi di valorizzazione e tutela del patrimonio artistico, storico e culturale europeo legato al cacao e al cioccolato, evidenziando sia il ruolo che il cioccolato ha avuto nel corso dei secoli sia quello attuale”. “Tra le altre finalità- aggiunge- quella di promuovere la produzione di cioccolato artigianale come simbolo dell’identità europea, attraverso anche la diffusione della conoscenza del mestiere e delle tecniche tradizionali. Non mancano attività su principi etici per valorizzare e proteggere il lavoro dei produttori e per rendere i consumatori più responsabili”.

Fonte: Ansa