CIOCCOLATO E CACAO COME PATRIMONIO INTANGIBILE UNESCO

La ricerca è sviluppata da IBERTUR, una rete di professionisti del patrimonio e del turismo provenienti dall’Europa e dall’America Latina, creata nel 2006, membro di The Chocolate Way e coordinata dall’Università di Barcellona. È il risultato di un progetto ALFA della Commissione europea per il turismo culturale (2003-2005) in cui sono state incluse le rotte culturali transnazionali. Nel marzo 2007, la creazione della rotta del cacao è stata promossa sotto l’egida dell’UNESCO, concentrata principalmente in America Latina e nei Caraibi e da una prospettiva storica. Ora è in un processo di riformulazione e una delle proposte presentate da IBERTUR è quella di connettersi con The Chocolate Way al fine di promuovere il networking e creare sinergie e condividere esperienze.

  • IBERTUR ha alcuni studi di ricerca su cacao e cioccolato nei loro programmi di laurea in studi culinari e programma post-laurea in gestione culturale e del patrimonio.
  • Le ricette catalane che includevano il cioccolato sono una delle iniziative di ricerca coordinate dall’Istituto Catalano di Cucina Catalana.
  • Dal 2014 partecipano a diversi progetti internazionali. I più importanti sono il progetto CHARTS finanziato dal programma Interreg IVC (2012-2014) e HECTOR di Erasmus + (2014-16).

L’8 dicembre 2014 è stato presentato il progetto del cioccolato molato a pietra (tipo di Cioccolato di Modica) come patrimonio immateriale dell’UNESCO.

Ignazio Abbate, sindaco di Modica, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, ha annunciato il gemellaggio di Alicante (Spagna), Modica (Italia) e Bayonne (Francia), concentrandosi sui rapporti culturali legati alla produzione di cioccolato artigianale.

Il Sindaco ha anche dichiarato che il Commissario UNESCO Raymond Bondin presenterà la candidatura della tecnica del XVIII secolo di preparazione del Cioccolato di Modica come patrimonio immateriale dell’UNESCO.

La candidatura sarà aperta ai paesi europei che hanno tracce di questo tipo di preparazione e ai paesi latinoamericani che conservano questo patrimonio tradizionale.

Alla conferenza hanno partecipato un vasto pubblico, per lo più rappresentato dalla delegazione di sessanta studenti europei Erasmus guidati dal Prof. Giuseppe Barone, Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Università di Catania.

12

La tecnica storica del cioccolato macinato a pietra si basa sull’uso del “metate”, strumento realizzato in pietra lavica curva di origine Meso americana.

Ciò che rafforza questa ricerca è la diffusione di questo strumento nel Mediterraneo e nell’area dei Pirenei con lo stesso nome di Aztec.

La lavorazione del cioccolato con la pietra è comune non solo in diverse parti d’Europa, ma anche in centinaia di luoghi in America centrale, dove questa tradizione è ancora viva.

museo del cioccolato di Modica

3

museo del cioccolato di Modica

4

Museo del Turron y Chocolate de Alicante

L’intento, anche attraverso il ruolo di IBERTUR e del professor Jordi Tresserras, è quello di lavorare per ottenere un’etichetta dell’UNESCO che valuti un percorso culturale di cacao per i paesi dell’America Latina dove il cacao era parte integrante a livello antropologico dell’ambito sociale, economico, e gastronomico, legata ai luoghi europei in cui questo lavoro si è sviluppato e ha mantenuto le caratteristiche del cioccolato lavorato con Metate nel corso dei secoli.

Sulla base di questo argomento è stato firmato il 21 luglio 2016 l’accordo tra The Chocolate Way e il Comune di Guayaquil, promotore della Ruta del Cacao Ecuador. Il porto di Guayaquil da 400 anni è il punto di partenza del cacao in Europa e la sua storia rappresenta la storia delle relazioni economiche tra continenti e culture.

56

Ruta del cacao - Guayaquil

Ruta del cacao – Guayaquil

museo del cioccolato di Modica

museo del cioccolato di Modica

museo del cioccolato di

museo del cioccolato di Modica

museo del cioccolato di Modica

X
- Enter Your Location -
- or -